A Vico Equense giro di vite contro il degrado urbano

VicoEquense-alto

VICO EQUENSE. Varata un’ordinanza in materia di decoro urbano e prevenzione del degrado estetico e paesaggistico. Il provvedimento impone ai proprietari degli immobili di intervenire per eliminare qualsiasi cosa può deturpare l’estetica dei fabbricati. Vietati, quindi, i cavi volanti, antenne paraboliche sui balconi, i tubi che sbucano dai muri, le insegne al neon. Guerra anche alle facciate cadenti con le pareti che mostrano calcinacci cadenti. Stop ai cornicioni pericolanti ed anche alle condotte pluviali sgangherate. “È un’ordinanza che nasce non solo da un’esigenza di tipo estetico – spiega il sindaco, Gennaro Cinque –. Certo in città ci sono troppi segni di degrado e disattenzione da parte dei proprietari degli immobili per questo abbiamo deciso di mettere qualche paletto per dare più decoro e un segno di maggiore ordine alla città nel suo complesso. L’ordinanza ha valore su tutto il territorio comunale”

Gennaro-Cinque

Il documento, predisposto dalla cabina di regia comunale, non si limita a fare delle generiche raccomandazioni. “La polizia locale provvederà al rispetto del provvedimento e al controllo – conclude il primo cittadino di Vico Equense –. Sono previste delle sanzioni che per ora vanno da 25 a 500 euro”.