Vico Equense, anziana truffata da finti corrieri

truffa

VICO EQUENSE. Hanno inscenato l’ormai consolidato sistema del falso corriere per truffare un’anziana. Questa volta nel mirino di furfanti senza scrupoli è finita una donna di Vico Equense. Il modus operandi è quello consueto. Arriva la telefonata che avverte dell’imminente consegna di un pacco ordinato da un parente stretto su un portale di vendite online. Però, all’atto della consegna bisogna pagare il costo (in genere abbastanza consistente) dell’apparecchio o dell’oggetto ordinato.

Se la vittima non fiuta il raggiro il gioco è fatto. Proprio come accaduto all’anziana di Vico Equense. Quando il fantomatico corriere si è presentato alla porta ed ha chiesto il pagamento di mille euro in contanti, la donna non ci ha pensato su ed ha consegnato la somma richiesta. Nel momento in cui i familiari della vittima si sono resi conto dell’accaduto hanno presentato una denuncia alle forze dell’ordine nella speranza di riuscire ad individuare i truffatori, cosa peraltro già accaduta in passato proprio nella zona di Vico Equense.

Esattamente un anno fa, infatti, i carabinieri hanno arrestato due persone, una delle quali appena 17enne, che avevano sottratto ad un’anziana ben 3mila e 500 euro proprio fingendosi spedizionieri con della merce da consegnare per un parente della donna.

Continuano ad imperversare, dunque, questi criminali senza scrupoli che tentano di raggirare gli anziani, i più vulnerabili a queste tecniche di truffa. Ciò nonostante i tentativi delle forze dell’ordine di arginare il fenomeno  organizzando incontri durante i quali vengono forniti a coloro che hanno qualche anno in più istruzioni e consigli per non cadere nella rete.