Usura in penisola, il Riesame libera i fondi sequestrati

usura

SORRENTO. Il Tribunale del Riesame ha deciso di annullare i sequestri delle somme di denaro posto sotto sequestro dalla procura di Torre Annunziata nell’ambito dell’inchiesta sull’usura in penisola sorrentina. Una scelta che sorprende alla luce delle intercettazioni telefoniche raccolte.

Si tratta di decine di migliaia di euro, restituiti agli indagati, tra i quali figurano alcuni personaggi di spicco della penisola e di Castellammare: avvocati, un militare della guardia di finanza, commercianti, con cognomi “pesanti” ed imprenditori, un giro d’usura silenzioso che stava infettando il tessuto sociale della costiera.

L’indagine, partita dalla denuncia di un commerciante sfinito dai debiti, prende quindi una nuova piega dopo il clamore con cui venne accolta la notizia dei primi avvisi di garanzia e dei sequestri.