Capri Watch, fashion accessories

Uomo di Vico Equense muore dopo ricovero, indagati 4 medici

ambulanza

VICO EQUENSE. È morto in casa due giorni dopo essere stato dimesso dall’ospedale, aperta un’inchiesta. Una settimana fa, C.T., 55enne con problemi psichici in cura al Centro di igiene mentale di Sorrento ma residente a Vico Equense, ha accusato alcuni scompensi cardiaci. Dalla struttura psichiatrica era stato trasferito per un trattamento sanitario obbligatorio all’ospedale “Maresca” di Torre del Greco, presso il Servizio psichiatrico diagnosi e cura del reparto di Medicina generale.

Dopo tre giorni di ricovero, controlli e analisi, “anche su richiesta del paziente e dei familiari”, come spiegano dall’ospedale, il paziente aveva chiesto e ottenuto le dimissioni, anche perché nel frattempo il quadro clinico era rientrato nella norma ed all’uomo era stata prescritta una terapia ben precisa da seguire.

Dall’ospedale di Torre del Greco fanno sapere che durante il ricovero il 55enne è stato visitato anche dai medici che lo avevano in cura a Sorrento, un modo per tranquillizzarlo. A quanto pare, quindi, lunedì, quando è rientrato a casa, C.T. stava bene. Poi mercoledì, proprio nella sua abitazione di Vico Equense, è stato trovato privo di vita.

Visto il ricovero avvenuto pochi giorni prima del decesso, le sorelle del 55enne hanno deciso di sporgere denuncia ai carabinieri della stazione di Vico Equense, che hanno subito effettuato il sequestro della cartella clinica e della salma, su disposizione dal sostituto procuratore della Procura di Torre Annunziata, Sergio Raimondi. Nel registro degli indagati, per atto dovuto, sono stati iscritti i nomi dei quattro medici che hanno visitato il paziente nei giorni del ricovero e che ne hanno firmato le dimissioni dall’ospedale. Le cause del decesso saranno chiarite dall’autopsia.