Capri Watch, fashion accessories

Uomini e mezzi, ecco come i comuni della costiera spendono i soldi di “spiagge sicure” 2019

vigili-spiaggia-demanio

In arrivo i fondi stanziati dal ministero dell’Interno per il progetto “spiagge sicure 2019”. Finanziamenti di 42mila che potranno essere investiti dai comuni per l’assunzione a tempo determinato di agenti di polizia locale, per il pagamento degli straordinari, per l’acquisto di nuove attrezzature o per la promozione di campagne di sensibilizzazione. L’obiettivo è contrastare l’abusivismo commerciale e la contraffazione durante il periodo di massima affluenza turistica.

In costiera sorrentina a beneficiare del contributo sono le amministrazioni di Massa Lubrense, Sant’Agnello, Piano di Sorrento e Vico Equense. Ed in questi giorni si predispongono i piani degli interventi da attuare dal prossimo 15 giugno.

Nella maggior parte dei casi si punterà a potenziare l’organico della polizia municipale in modo da garantire un maggiore controllo del territorio durante i mesi estivi. Quattro i vigili stagionali che saranno assunti a Vico Equense, altri cinque a Sant’Agnello ed a Massa Lubrense mentre tre entreranno in servizio a Piano di Sorrento.

I fondi del Viminale serviranno anche a rinnovare il parco automezzi dei caschi bianchi. Con circa 20mila euro il Comune di Vico Equense punta all’acquisto di due nuove motociclette. Stesso discorso a Piano di Sorrento dove oltre a due nuove moto arriveranno anche un computer ed un totem con defibrillatore semiautomatico. A Sant’Agnello si investirà su di un software capace di accertare se un documento di identità sia originale o contraffatto e nell’acquisto di etilometri di prima verifica. A Massa Lubrense, infine, si prevede l’acquisto di una telecamera e di un dispositivo per visualizzare le immagini da remoto.