Un maxi parcheggio nel cuore del centro riservato esclusivamente alla sosta degli scooter

piazzaTasso1

SORRENTO. Approvato da parte della Giunta municipale il progetto preliminare per la realizzazione di una grande area di sosta riservata esclusivamente ai veicoli a due ruote nei locali sottostanti piazza Tasso, di proprietà del Comune.

 

In base all’elaborato predisposto dall’architetto Daniele De Stefano, funzionario del dipartimento di Edilizia privata dell’ente di piazza Sant’Antonino, l’accesso al parcheggio sarà realizzato lungo viale Caruso.

La rampa che consentirà ai centauri di raggiungere gli stalli ricavati nella zona sottostante sorgerà nell’area attualmente occupata dai taxi. Qui troverà spazio anche una scala che immetterà direttamente nel primo piano interrato della rimessa da dove partiranno gli ascensori che consentiranno di raggiungere gli altri piani.

L’imbocco delle rampe e le scale sono gli unici elementi visibili di un’opera che per la parte restante si svilupperà interamente nel sottosuolo. Il mega parcheggio, infatti, si snoderà attraverso 7 piani interrati, tutti collegati da un percorso a zia zag.

L’area destinata alla sosta dei veicoli a due ruote è pari a circa mille metri quadrati. Ciò significa che nel parcheggio potranno trovare posto diverse centinaia di scooter.

Dall’area di sosta si potrà uscire anche dall’apertura che sorgerà lungo via De Maio, la strada che conduce al porto di Marina Piccola.

Il prossimo passaggio dell’iter burocratico è la realizzazione di uno Studio di fattibilità ambientale dell’opera, necessario per poter proporre al Consiglio comunale l’adozione di una variante al Piano urbanistico. Una volta fatto ciò si potrà chiedere il benestare della Soprintendenza ai Beni ambientali di Napoli e Provincia e, successivamente, indire la gara di appalto per i lavori.

Il costo stimato per gli interventi ammonta ad una cifra variabile tra un milione e 500mila ed i 2milioni e 200mila euro. Cifra che sarà reperita attraverso il ricorso ad un project-financing, questo significa che sarà un privato a predisporre il progetto definitivo e ad accollarsi il costo dei lavori, per poi ottenere la gestione della struttura per un numero di anni da concordare in sede di appalto.

“L’edificazione del parcheggio per gli scooter nella parte sottostante piazza Tasso – spiega l’assessore all’Edilizia privata, Federico Gargiulo – ci consentirà di evitare la sosta dei veicoli a due ruote lungo le strade, tutto ciò nell’ottica di rimodulare la viabilità cittadina e tenere fede al proposito di pedonalizzare il centro, anche grazie alla realizzazione del percorso meccanizzato tra il parcheggio Lauro ed il porto di Marina Piccola”.

RIPRODUZIONE RISERVATA