Un litigio per soldi rischia di trasformarsi in tragedia quando uno dei contendenti investe l’altro

carabinieri

SORRENTO. L’episodio, che vede protagonisti due autonoleggiatori di Sorrento, si è verificato nel pomeriggio, verso le 18, lungo via degli Aranci, nei pressi del tribunale.

 

Stando alle testimonianze raccolte dai carabinieri e dagli agenti della polizia municipale i due uomini coinvolti, C.S. ed S.M., avrebbero avuto un alterco in merito al mancato pagamento di alcune prestazioni che il primo avrebbe dovuto versare al secondo. Tra i due è volato anche qualche pugno.

Quando la questione sembrava essere finita è accaduto l’inimmaginabile. Mentre C.S. si stava allontanando, S.M. raggiungeva la sua auto, una Smart. Nel giro di qualche secondo e nella zona si è udito un urlo, con C.S. finito sotto la vettura di S.M.. Il tutto è avvenuto sulle strisce pedonali.

Il ferito è stato soccorso da un’ambulanza del 118 e trasportato in ospedale, dove è stato sottoposto agli esami di rito, anche se dai primi riscontri sembra non abbia riportato lesioni gravi.

Intanto sul posto sono giunti i carabinieri ed i caschi bianchi che hanno eseguito i rilievi e raccolto le testimonianze.

Discordanti le tesi dei due uomini coinvolti nell’incidente, con C.S. che dice di essere stato investito volontariamente, mentre S.M. afferma che l’altro si è lanciato sotto la propria auto.

Una donna che ha assistito alla scena dal balcone del proprio appartamento ha, in sostanza, confermato la tesi del primo.

In ogni caso, come è lecito presumere, sarà un giudice a stabilire le responsabilità dopo che sarà presentata la querela di parte. Per fare luce sulla vicenda potrebbe essere determinante la registrazione della telecamera dell’impianto di videosorveglianza comunale che sorge proprio nei pressi dell’ingresso del tribunale.

RIPRODUZIONE RISERVATA