Un grande acquario per la nuova sede del Parco marino

sede-parco-marino

MASSA LUBRENSE. La Regione Campania stanzia un milione di euro di fondi europei destinati alla realizzazione di un acquario di interesse scientifico nella nuova sede del Parco marino. Soldi che saranno utilizzati anche per l’acquisto di una motobarca da 60 posti per visite guidate nell’area protetta. Il progetto, elaborato dall’architetto Luigi Mollo, si inserisce nella procedura di riqualificazione dell’ente avviata con l’apertura della nuova sede nel sito miliare del Torrione, nel quartiere Villarco a Massa Lubrense.

Per la realizzazione del centro scientifico non sono previste particolari opere edilizie in quanto l’acquario troverà posto in parte dei locali ora occupati dagli uffici del Parco marino, accanto al Centro Tartanet per la cura delle tartarughe.

La struttura, inoltre, sarà dotata di un sistema di monitor che proietteranno in diretta tutto quanto avviene sui fondali del Vervece, l’isolotto classificato zona A di tutela integrale dell’Area marina protetta, che ospita anche il santuario sommerso della Madonnina dei sub.

I quattro piani dell’edificio del Torrione, già restaurato grazie ai fondi del Patto Territoriale della penisola sorrentina, sono ora in grado di ospitare eventi, conferenze e meeting.