Un fine settimana dedicato alla tutela del territorio

regina-giovanna3

SORRENTO. Due giorni dedicati alla sensibilizzazione dei cittadini alla tutela del patrimonio storico, culturale e naturalistico del territorio cittadino. E’ l’obiettivo dell’iniziativa “Ripuliamo il mare”, promosso dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento e da Penisolaverde, che il 19 e il 20 settembre prossimo accenderà i riflettori sul sito della Regina Giovanna e sull’area de La Solara.

L’appuntamento per tutti coloro che volessero partecipare alla prima giornata è alle ore 15:30 presso l’ufficio postale del Capo di Sorrento. E’ possibile anche arricchire ulteriormente il programma, anticipandosi alle ore 14:30 nei pressi dell’ospedale di Sorrento. Da qui partirà un’escursione di conoscenza naturalistica, geologica e antropologica lungo le colline di Sorrento, condotta dalla guida Nino Aversa. Il percorso sarà il seguente: Sorrento, Capodimonte, via Parise, Capo di Sorrento, ruderi della villa romana.

Il giorno 20 settembre invece, a partire dalle ore 15, alcune associazioni di sub tra cui Futuro Mare, l’associazione Jacque Cousteau e il Team Poseidon in collaborazione con il Parco Marino di Punta Campanella organizzeranno un’attività di pulizia dei fondali da Marina Piccola a Marina Grande.

“Questa iniziativa – dichiara il consigliere comunale Luigi Di Prisco – ha un duplice obiettivo: il primo è quello di sensibilizzare ulteriormente tutti i cittadini di Sorrento sull’importanza del sito storico-naturalistico dell’Oasi della Regina Giovanna, che va preservata e tutelata. Proprio questa attività rappresenta l’avvio di una serie di interventi che seguiranno nei prossimi mesi. Il secondo scopo è quello di tenere alta l’attenzione sulla risorsa mare. Infatti questa prima azione di pulizia dei fondali sarà istituzionalizzata per il futuro in modo da tenere un monitoraggio delle acque di Sorrento, affinchè non si abbassi mai la guardia sul nostro mare che è stata ricchezza ed è ancora fonte primaria per la nostra terra da generazioni”.