Un convegno contro la violenza sulle donne

violenza-sessuale-disco

MASSA LUBRENSE. Domani pomeriggio, alle ore 16, presso Villa Angelina, si terrà il convegno “Uniti contro la violenza sulle donne”, promosso dagli assessori alle Pari opportunità e alle Politiche sociali, Sonia Bernardo e Giovanna Staiano, nell’ambito degli eventi dedicati alla Giornata contro la violenza sulla donna.

L’amministrazione comunale di Massa Lubrense ha inteso affrontare in maniera estremamente pragmatica il tema della violenza sulle donne: l’evento promosso, infatti, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica locale, intende fornire una sorta di vademecum per accrescere consapevolezza intorno al fenomeno e informare sugli strumenti di denuncia, di tutela e di sostegno a disposizione delle vittime della violenza.

Il convegno, lungi dall’essere un mero esercizio di retorica, svilupperà il tema della violenza sulle donne attraverso quattro aspetti: “le esperienze sul campo”, narrate da Adriana Ferrigno e Anna Sepe, del Centro d’Ascolto Donna “Sora Aqua”; “le forme di tutela”, con il contributo di Antonio Vinciguerra, dirigente del commissariato di polizia di Sorrento, “l’aspetto giuridico”, con l’intervento di Gabriella Spadaro Sapari, presidente del Comitato Pari opportunità dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata, “il supporto psicologico” grazie alla presenza di Fiorenza Bagno, psicologa psicoterapeuta sistemico relazionale.

Anche le scuole del territorio saranno presenti con la lettura di un componimento redatto dagli studenti delle scuole secondarie di primo grado. Prenderanno parte alla manifestazione anche il sindaco, Lorenzo Balducelli e Gennaro Torrese, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata.

“L’efficacia delle immagini supera spesso l’incisività delle parole – spiega l’assessore Bernardo –. La violenza si manifesta in molteplici forme e spesso invade le mura domestiche: abbiamo deciso di ospitare l’esposizione fotografica curata da Marianna Tizzani per essere sicuri che insieme ai contenuti, insieme alle parole le immagini contribuiscano ad imprimere il grido di denuncia che si eleva dalla solitudine di tante esperienze dolorose”.  “Attraverso un approccio molto concreto – continua il vice sindaco Giovanna Staiano, moderatore del convegno – abbiamo concepito questo momento come opportunità da non perdere per fornire degli strumenti realmente utili alle donne che subiscono violenza e restano disorientate rispetto alle istituzioni che purtroppo, troppo spesso, risultano lontane”.

La partecipazione all’evento prevede il riconoscimento di crediti formativi professionali per avvocati.