Un concerto per finanziare il restauro della statua di Sant’Antonino in piazza Tasso

piazzaTasso1

SORRENTO. Una kermesse musicale per il restyling della scultura del patrono della città.

 

L’iniziativa è promossa dal Rotary Club Sorrento. Il neo presidente del sodalizio, Gaetano Spasiano, continuando nel solco tracciato dai suoi predecessori, sempre molto attivi in merito alla salvaguardia ed alla valorizzazione del patrimonio artistico cittadino, ha deciso, insieme ai propri collaboratori, di destinare il ricavato del tradizionale concerto estivo al recupero della statua di Sant’Antonino che sorge al centro di piazza Tasso.

Posizionata su di un piedistallo marmoreo eretto dove un tempo sorgeva la “Porta di Piano” – che rappresentava il principale accesso all’antico nucleo urbano – la statua, per i milioni di turisti che frequentano la costiera, simboleggia l’autentico segno distintivo di Sorrento nel mondo.

Nel corso degli anni, però, a causa dello smog e dell’azione erosiva delle piogge e della salsedine spinta dal vento, il monumento si è deteriorato ed ora necessita di un accurato restyling da parte di un’equipe di esperti del settore.

Operazione di cui si farà carico la locale sezione del Rotary Club, il quale destinerà all’operazione il ricavato del concerto in programma domani sera nella suggestiva cornice del chiostro di San Francesco. Manifestazione che si avvale anche del patrocinio del Comune.

L’appuntamento è per le ore 20 e 30. Ad esibirsi sarà la “Rotary Youth Chamber Orchestra”, composta da giovani musicisti del Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli.

Fondato da Maria Sbeglia, concertista di fama internazionale e docente di conservatorio, il gruppo orchestrale è nato con l’obiettivo di far conoscere al grande pubblico i migliori giovani usciti dalle fila delle scuole musicali della Regione Campania.

Il programma della serata prevede l’esecuzione di brani classici scelti tra i più gradevoli e freschi della musica settecentesca, da Mozart, a Bach, fino a Vivaldi.

“Siamo lieti di poter contribuire al recupero della statua di Sant’Antonino di piazza Tasso – sottolinea il presidente del Rotary Club Sorrento, Gaetano Spasiano -, il principale biglietto di visita della città. Al tempo stesso offriamo l’opportunità ad un gruppo di giovani musicisti della nostra zona di farsi conoscere ed apprezzare da un pubblico attento e competente”.

RIPRODUZIONE RISERVATA