Capri Watch fashion & Accessories

Turismo. L’Italia riapre ai Paesi europei

L’Italia si prepara a far ripartire i collegamenti con il resto d’Europa. Nel decreto e nel successivo Dpcm che saranno varati nelle prossime ore dal Governo, è prevista la possibilità dal 3 giugno di entrare in Italia dai Paesi dell’Unione europea, dell’area Schengen compresi Svizzera e Monaco.

Per chi varcherà i confini nazionali non sarà più prevista la quarantena obbligatoria con isolamento di 14 giorni. Una misura che punta a far riprendere il flusso turistico in vista dell’estate elaborata dai ministri Vincenzo Amendola, Dario Franceschini e Luigi Di Maio.

D’altra parte la stessa Commissione europea sta coordinando la riapertura delle frontiere di tutti i partner dell’Unione. Sarà l’Ecdc, l’Agenzia Ue per le malattie, a mappare il territorio europeo ed a bloccare, eventualmente, il flusso di viaggiatori tra aree con una alta densità del contagio.

Si aspetta che anche gli altri partner europei il 3 giugno aprano le frontiere in conseguenza delle raccomandazioni di Bruxelles. Restano invece chiuse, almeno fino al 15 giugno, tutte le frontiere europee esterne, ovvero con il resto del mondo. A metà del prossimo mese la Commissione europea deciderà se levare il blocco o se prolungarlo.