Truffa da 125mila euro a gioielleria di Capri, denunciata coppia inglese

polizia-sorrento-11

Una coppia di truffatori londinesi bloccati a Capri dopo aver messo a segno un colpo da 125mila euro in una gioielleria dell’isola. I due, 23 anni lei e 35 lui, avevano acquistato ben cinque orologi Rolex, orecchini, un anello con brillanti e un bracciale in un noto negozio di Capri utilizzando per per il pagamento i numeri di una carta di credito American Express intestati ad una terza persona, un fantomatico zio del tutto ignaro.

La transazione inizialmente è andata a buon fine consentendo ai due di andar via dal negozio carichi di preziosi. In un secondo momento ai titolari della gioielleria l’American Express ha comunicato che si trattava di una truffa, bloccando il pagamento. A questo punto è stata avvertita la polizia che ha avviato le indagini. Nel giro di poche ore la ragazza, che era ritornata nella stessa gioielleria con lo scopo di fare ulteriori acquisti, è stata fermata a pochi passi dalla Piazzetta. Il compagno, invece, è stato bloccato dagli uomini del commissariato isolano, con la collaborazione della Guardia Costiera, poco dopo sul porto di Capri mentre era in procinto di lasciare frettolosamente Capri.

La refurtiva è stata interamente rinvenuta addosso ai due. Dopo le formalità di rito, per la coppia di Bonnie e Clyde britannica, che soggiornava in un noto hotel di Capri, è scattata la denuncia a piede libero con l’accusa di truffa aggravata.