Truffa anziana a Piano di Sorrento, arrestato

truffa

Nelle prime ore della mattinata di ieri, i carabinieri della compagnia di Sorrento hanno eseguito a Napoli un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di Giovanni Barone, 25enne di Napoli, pregiudicato, per truffa aggravata ai danni di persona anziana.

L’attività d’indagine, coordinata dalla Procura oplontina e condotta dalla stazione carabinieri di Piano di Sorrento è stata avviata nel mese di settembre 2015, in seguito alla denuncia di una signora che aveva dato 20mila euro ad un uomo, identificatosi come avvocato del figlio.

Il 25enne, infatti, mediante raggiri, si era presentato nell’appartamento dell’anziana riferendo di essere un avvocato e di dover ritirare la somma di 20mila euro poiché il figlio dell’80enne era stato coinvolto in un incidente e, non avendo documenti al seguito, sarebbe stato arrestato. In aggiunta, la donna, non avendo denaro contante sufficiente, aveva consegnato al truffatore anche due anelli e una spilla in oro.

Avviate quindi le indagini i militari hanno identificato il soggetto e ricostruito il percorso che Giovanni Barone aveva effettuato da Napoli a Piano di Sorrento, per poi ritornare al capoluogo partenopeo. Il giovane è stato già tratto in arresto in precedenza sempre per truffa ai danni di anziani in molteplici località d’italia, tra cui Roma, Terni e Firenze.