Tre tonnellate di rifiuti raccolti nei fondali di Marina Grande

pulizia-fondali-marina-grande-11

SORRENTO. Una lavatrice, numerose nasse, reti e cime abbandonate, una bicicletta, alcuni copertoni, travi di ferro e altri materiali, per un totale di circa 3 tonnellate di rifiuti, sono stati raccolti nel corso dei primi due appuntamenti di pulizia dei fondali al largo di Marina Grande, a Sorrento.

L’iniziativa, che proseguirà a settembre, è promossa dal Comune di Sorrento, insieme all’Area Marina protetta di Punta Campanella, con la partecipazione del nucleo sommozzatori della Guardia di Finanza e della Guardia Costiera e dalla società Penisolaverde.

pulizia-fondali-marina-grande-12

Nella due giorni di attività numerosi sono stati i volontari e le associazione di sub coinvolti, tra cui la J. Cousteau, la Protezione Civile di Vico Equense e i collaboratori del diving Futuro Mare.

“A conclusione di questi due appuntamenti di pulizia dei fondali – dichiara il consigliere comunale di Sorrento, Luigi Di Prisco – mi preme ringraziare tutti coloro, dal primo all’ultimo, che hanno collaborato instancabilmente nell’organizzazione di questa iniziativa. In modo particolare mi preme porgere un sentito ringraziamento alla Guardia Costiera e alla Guardia di Finanza, che hanno svolto un ruolo attivo, nonché a tutti i componenti dei Parco Marino. Ora appuntamento a fine settembre quando, congiuntamente a tutti gli attori di questa prima parte del progetto, svolgeremo un’importante giornata di pulizia e tutela dei fondali”.

Un’iniziativa a cui il Parco Marino di Punta Campanella ha voluto dare il suo contributo per volere del presidente Michele Giustiniani e del direttore Antonino Miccio.

“Raccogliere tonnellate di rifiuti dai fondali di un luogo così bello come Marina Grande è sicuramente un’azione incisiva e concreta – commentano i vertici dell’ente parco -. La collaborazione tra enti e forze dell’ordine è fondamentale e per questo ringraziamo il Comune di Sorrento, la Capitaneria di Porto e la Guardia di Finanza, che hanno voluto fortemente questi due week-end di bonifica”.