Tornerà nel “Mare di Surriento” lo yacht di Lucio Dalla

brilla-billy-dalla

Oggi sarebbe stato il suo settantatreesimo compleanno, se non fosse che Lucio Dalla se n’è andato il primo marzo di quattro anni fa. Ma Il suo ricordo è ancora vivo tra i sorrentini – Lucio era cittadino onorario di Sorrento – e tutti i napoletani, con i quali il cantautore bolognese condivideva l’amore per il mare. Proprio per rinsaldare questo legame è stato scelto un cantiere navale di Torre del Greco per il restyling dello yacht di Dalla.

brilla-billy-lucio-dalla

Il “Brilla e Billy” – un ventitré metri con cinque cabine, quattro servizi e interni in teak – era la barca con la quale arrivava a Marina Piccola. Natante che nel 2012 è stato acquistato all’asta da un fan napoletano e che presto tornerà a solcare le acque del golfo grazie all’opera dei maestri d’ascia locali.

Il nuovo proprietario, infatti, è deciso a riportarlo ai fasti di un tempo e ne ha affidato il recupero ai cantieri navali Palomba, dove si costruiscono e si restaurano imbarcazioni di lusso sin dal 1850. Intervento che è stato completato nei giorni scorsi e che, come spiegano i responsabili del cantiere, “non è andato ad intaccare l’estetica originale della barca”.

Intanto, questa sera, alle ore 19:30, il Tgr Campania trasmetterà un servizio sulla straordinaria giornata celebrativa del 29 febbraio scorso, dedicata dall’amministrazione comunale di Sorrento a Lucio Dalla.