Testimonianza choc del bimbo di Meta abusato da un 76enne

bimbo-molestato

PIANO DI SORRENTO. Si è svolto ieri l’incidente probatorio durante il quale il bambino ha confermato le accuse rivolte al pensionato che avrebbe abusato di lui. Per questo l’anziano, da circa un mese si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza sessuale aggravata.

Il 14enne di Meta, accompagnato dai genitori, ieri mattina si è presentato puntuale al Tribunale di Torre Annunziata. Non ha mostrato alcun dubbio o timore nel corso dell’audizione protetta disposta dal giudice per le indagini preliminari su richiesta del Pm. Assistito da una psicologa, il ragazzino ha ribadito tutte le accuse, anche quelle più scabrose, come le morbose attenzioni da parte del 76enne.

L’uomo era stato arrestato ai primi di febbraio dai carabinieri di Piano di Sorrento per una vicenda risalente a tre anni fa, quando l’anziano chiede ad una conoscente di presentargli un bambino disposto a fargli compagnia. La donna gli fa conoscere l’allora 11enne. I due cominciano a trascorrere sempre più tempo insieme fino a quando il 76enne non comincia ad abusare del ragazzino. Poi la denuncia dei genitori, le indagini e l’arresto dell’uomo.