Terremoto, la raccolta di Vico Equense ad Arquata del Tronto

terremoto-11

VICO EQUENSE. Il Comune di Vico Equense risulta tra gli Enti accreditati presso la Protezione Civile Nazionale alla raccolta di beni di prima necessità per l’emergenza sismica che sta interessando le zone del Centro Italia. L’amministrazione, quindi, nell’invitare i cittadini a sostenere le iniziative intraprese, fa sapere che i beni raccolti, lunedì 29 agosto, saranno consegnati direttamente nelle mani dei rappresentanti della città di Arquata del Tronto, così come concordato con il delegato della Protezione Civile del Comune di Cupra Marittima, Luigi Crescenzi.

I beni di prima necessità potranno essere consegnati presso la nuova casa comunale, le parrocchie e le attività commerciali aderenti all’iniziativa che espongono la locandina. Oltre alla raccolta di capi di abbigliamento nuovi ed altri oggetti utili per le popolazioni terremotate, sono in corso anche altre iniziative di solidarietà: “Una begonia solidale”, acquistando una begonia si raccoglieranno fondi da devolvere in beneficenza; “Amatriciana”, due euro in beneficenza per ogni piatto di Amatriciana di cui un euro donato dal ristoratore ed un euro dal cliente; “Raccolta farmaci”, la parrocchia di San Ciro, promotrice di una raccolta medicinali in collaborazione con le farmacie del territorio comunale.

“Ringrazio di cuore quanti, nella diversità dei modi, contribuiranno alla raccolta in favore della popolazioni duramente provate dimostrando, ancora una volta, la grande generosità del popolo di Vico Equense”, fa sapere il sindaco, Andrea Buonocore.