“Terra protetta”, prima assemblea per definire i progetti

gal manifesto Sorrento 28 luglio

SORRENTO. Uniti per lo sviluppo equilibrato e sostenibile del territorio del “Gal Terra Protetta”: giovedì prossimo a Sorrento si terrà la presentazione dell’accordo di partenariato pubblico-privato. Gli obiettivi sono quelli di far confluire sul territorio fondi regionali per dare impulso all’economia delle comunità sia rurali sia costiere e superare i vincoli che per troppo tempo hanno ostacolato la crescita.

Nelle scorse settimane è partita la fase di consultazione e di ascolto del costituendo Gruppo di Azione Locale (Gal) Terra Protetta al quale hanno aderito, su impulso dell’Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, ben ventidue Comuni dell’area costiera sorrentino amalfitana e delle isole del Golfo. Oltre agli Enti pubblici, tutti i privati possono associarsi al Gal con le proprie proposte.

Attraverso le varie tappe, i rappresentanti del Gruppo stanno elaborando la Strategia di Sviluppo Locale che consentirà ai promotori di candidarsi per diventare un Gal a tutti gli effetti entro il 30 agosto. Successivamente, costituendosi in una società consortile composta da privati, associazioni ed istituzioni, potranno essere messi a bando i progetti e le iniziative della Strategia: a quelle gare potranno partecipare solamente soggetti dei ventidue Comuni interessati.

“La prima fase di consultazione ed ascolto – hanno fatto sapere dal Gruppo Promoter – si sta confermando essenziale nella costruzione degli interventi integrati, partendo dalle istanze e dai dialoghi con le popolazioni interessate. Impiantandosi sul principio dello ‘sviluppo locale di tipo partecipativo’ (Clld), rappresenteranno poi il fulcro di una Strategia di Sviluppo Locale foriera di nuove opportunità per i territori interessati.

Lo strumento del Gal consente di accompagnare e sostenere le comunità e le proprie imprenditorialità rurali e turistiche in un percorso che diffonde una nuova concezione d’impresa attraverso cultura, storia e tradizioni”.

L’appuntamento è per giovedì 28 luglio alle ore 18:30 presso l’antica sala consiliare del Municipio di Sorrento. “In quella sede – hanno continuato i rappresentanti del costituendo Gal – si incontreranno cittadini e istituzioni per implementare i piani e i progetti integrati di sviluppo. Discuteremo di identità, valori, bisogni delle imprese e delle popolazioni, forti del patrimonio inestimabile rappresentato dalle risorse di questi territori. Tutti gli attori locali, i gruppi d’interesse, i cittadini, in forma singola o associata, pubblici e privati, sono invitati a partecipare a quella che rappresenterà la prima assemblea pubblica del Gal Terra Protetta: per condividerne ed approvarne gli accordi, per farsi parte integrante del processo di sviluppo in qualità di Partner o semplici sostenitori”.

Dal partenariato pubblico-privato alla costituzione della società consortile che gestirà il Gal Terra Protetta i tempi sono strettissimi. Nella composizione della Società consortile il 51% sarà rappresentato dalle componenti private ed associazionistiche. La compagine societaria, per le quote non superiori al 49%, sarà espressione del partenariato istituzionale, comitato promoter delle attività di preparazione e costituzione del Gal.

“Certi di poter vivere un ulteriore ed importante momento di crescita a beneficio delle risorse del territorio, il Gruppo Promoter auspica una numerosa partecipazione all’evento oltre che una fertile attività di confronto e di ricezione di idee progettuali che, messe in rete, aiuteranno e contribuiranno alla crescita della nostra Terra Protetta”.