Tassa sui rifiuti, arrivano gli sgravi

VicoEquenseMunicipio

VICO EQUENSE. Entro il 30 settembre si possono presentare le domande per ottenere le agevolazioni fiscali previste nel regolamento comunale che disciplina la Tari, la nuova imposta sui rifiuti che quest’anno ha sostituito la Tares. Quest’anno la tassa è già un po’ più leggera rispetto al 2013, nonostante ciò i soggetti economicamente più deboli incontrano ancora difficoltà nel farvi fronte. L’amministrazione comunale ha, quindi, predisposto un fondo di solidarietà di 25 mila euro da utilizzare per consentire sgravi nei confronti delle fasce della popolazione che vivono condizioni di disagio.

Entro fine mese, quindi, si possono consegnare le richieste per le agevolazioni, con l’ufficio Politiche sociali che, poi, stilerà la graduatoria dei beneficiari sulla base dei parametri Isee e fino al raggiungimento dei fondi disponibili.

Coloro che versano in condizione di disagio economico grave, saranno esentati del tutto dal pagamento della tassa. Chi dimostri un valore Isee inferiore ai 5mila euro annui avrà diritto ad una riduzione del 50% dell’imposta sui rifiuti. Chi rientra nella fascia compresa tra i 5mila ed i 7mila euro annui potrà beneficiare di sgravi del 30%, percentuale di sconto che scende al 20% per quanti documentassero un Isee tra i 7 mila e gli 11 mila euro.

Per ogni fascia, il limite Isee viene aumentato di mille euro per ogni componente del nucleo familiare con handicap grave o con invalidità civile. I cittadini che possono beneficiare degli sgravi e che avessero già eventualmente versato la prima rata (che scadeva il 30 agosto), avranno modo di godere del benefit sulla seconda rata o attraverso un successivo conguaglio.