Taormina, Capri e Sorrento si uniscono all’insegna dei “Rifiuti Zero”

taormina-rifiuti

SORRENTO. Al via una prestigiosa collaborazione tra le più importanti eccellenze turistiche d’Italia sul tema della riduzione dei rifiuti e del turismo ecosostenibile. Taormina, Capri e Sorrento si uniscono all’insegna delle buone pratiche verso “Rifiuti Zero” da sperimentare negli alberghi e nei ristoranti, al fine di accrescere la sostenibilità dei servizi offerti ai turisti.

Il primo appuntamento aperto agli operatori turistici e alla cittadinanza è previsto per venerdì 19 settembre a Taormina, presso il Palazzo Duca Santo Stefano, dalle 10:30 alle 12:30, all’interno del convegno “Verso un’economia circolare a Rifiuti Zero”.Rifiuti-zero

La rete “Turismo Rifiuti Zero” nasce grazie alla collaborazione tra Alessio Ciacci, promotore della strategia “Rifiuti Zero” e attualmente amministratore di “Messinambiente”, società che gestisce la raccolta dei rifiuti a Taormina, Raphael Rossi, esperto nazionale di gestione dei rifiuti e incaricato della riorganizzazione del servizio porta a porta per albergatori e ristoratori di Taormina e Stefano Di Polito, esperto di marketing turistico e comunicazione della sostenibilità e coordinatore della rete “Turismo Rifiuti Zero”.

Nel corso dell’incontro alla presenza del sindaco di Taormina Eligio Giardina, del sindaco di Messina Renato Accorinti, del presidente della Fedaralberghi di Taormina Italo Mennella, del presidente di Confindustria Alberghi di Taormina Sebastiano De Luca e del presidente della Federalberghi di Capri Sergio Gargiulo sarà premiata Mariella Russo titolare dell’Hotel Conca Park di Sorrento, prima esperienza nazionale di albergo a “Rifiuti Zero”, e si presenteranno le buone pratiche sperimentate da Antonino Esposito di “Zero Waste Campania” con il protocollo “Una stella per l’ambiente”.conca-park

Saranno presenti, infine, Salvatore Giuffrida direttore del “Servizio Turistico Regionale di Taormina” Rosario Gugliotta presidente “Slow Food Sicilia” per la presentazione di progetti di promozione del patrimonio ambientale ed enogastronomico locale. Il programma di iniziative della rete prevede in futuro l’adesione di altre eccellenti località turistiche toscane e liguri, oltre che iniziative di sensibilizzazione e valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico italiano rivolte direttamente a turisti e tour operator. A Taormina tale evento segue l’adesione a “Rifiuti Zero” approvata all’unanimità dal Consiglio comunale il 30 gennaio 2014 ed è inserito all’interno di un piano preliminare per la raccolta porta a porta e lo sviluppo del turismo ecosostenibile approvato e sostenuto dai rappresentanti locali dei principali tour operator TUI group, Thomas Cook group, Gruppo FTI, Egmont Viaggi, Saistours e SAT group e dalle confederazioni degli albergatori.