Nuovi sviluppi nella vicenda dell’usura in penisola: commercianti al centro delle indagini

usura

SORRENTO. Prosegue l’attività degli investigatori in merito all’inchiesta sul giro di usura in penisola sorrentina. Dopo le perquisizioni ed i sequestri operati nelle scorse settimane su ordine della procura di Torre Annunziata, ora si tenta di stringere il cerchio intorno agli strozzini.

Gli inquirenti avrebbero messo nel mirino alcuni commercianti originari di Castellammare di Stabia, ma trapiantati già da tempo in penisola sorrentina. Imprenditori che presterebbero soldi a tassi elevati nascondendosi dietro attività lecite, anche di un certo rilievo. Questi imprenditori rappresenterebbero quasi la metà dei sospettati. Nei prossimi giorni, comunque, si attendono ulteriori sviluppi, anche grazie al materiale raccolto con le intercettazioni telefoniche.