Successo per la campagna di recupero degli oli usati

campagna-oli-usati1

SORRENTO. Ammontano a 46 tonnellate, gli oli lubrificanti usati raccolti nella città di Sorrento nel 2014, su un totale di 11.950 tonnellate recuperate nella Regione Campania. Sono i dati resi noti dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati nella conferenza stampa che si è tenuta nell’ambito di CircOLIamo, la campagna educativa itinerante che punta a sensibilizzare l’opinione pubblica e le amministrazioni locali sul corretto smaltimento dei lubrificanti usati.

Questa mattina i ragazzi delle scuole hanno visitato il villaggio CircOLIamo partecipando agli educational loro dedicati e sfidandosi a “Green League”, il progetto che prevede un sistema di giochi online finalizzati all’educazione ambientale. Presenti alla manifestazione il sindaco di Sorrento Giuseppe Cuomo e il consigliere delegato Luigi Di Prisco.

campagna-oli-usati

“Ringrazio il Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati per la sua presenza nel nostro territorio – ha esordito Cuomo -. Attraverso l’accordo recente fatto tra Anci e Coou anche il nostro centro di raccolta di via San Renato avrà la possibilità di recuperare gli oli esausti dei cittadini che non usufruiscono delle aziende già specializzate al ritiro. Il nostro centro di raccolta a breve sarà quindi attrezzato ad ospitare questo contenitore che poi verrà svuotato dalle ditte autorizzate. L’attività e i premi che abbiamo dato ai cittadini che sversano nei centri di raccolta ha avuto grande successo e continueremo su questa strada, anche grazie alla collaborazione del Coou che ci sostiene”.

“Sono contento che Sorrento oggi possa ospitare questa manifestazione – è intervenuto Di Prisco – che ha avuto come tappe grandi capoluoghi del centro-sud. Questo particolare tipo di carburante già viene riutilizzato, ma Sorrento vuole volare sempre alto: è importantissimo mettere in condizione tutti i cittadini di riciclare il 100%. Pertanto, nei prossimi mesi, oltre a riciclare l’olio domestico con grandi risultati, faremo anche questo tipo di raccolta differenziata che verrà accompagnata da una campagna di sensibilizzazione partendo dalle scuole. Sarà riciclato anche l’olio proveniente dalle imbarcazioni, infatti con Guardia Costiera, Capitaneria di Porto e enti preposti cercheremo di portare avanti un calendario preciso per sopperire ogni tipo di esigenza che possa nascere da questo settore”.

Nel 2014 il Consorzio – che coordina l’attività di 72 aziende private di raccolta e di 5 impianti di rigenerazione – ha raccolto in tutta Italia 167mila tonnellate di olio lubrificante usato, il 98% del totale raccoglibile. “I risultati sono soddisfacenti – ha spiegato Alberto Hermanin, responsabile del progetto CircOLIamo del Coou – ma il nostro obiettivo resta quello di raccoglierne il 100 per cento”.

Per questo motivo il Consorzio ha ideato la campagna educativa itinerante CircOLIamo, che in due anni toccherà tutti i capoluoghi di provincia italiani; una campagna a zero emissioni, perché la quantità di CO2 generata sarà compensata attraverso interventi di forestazione in grado di assorbire la CO2 immessa in atmosfera.

Telefonando al numero verde del Consorzio, 800863048 o collegandosi al sito www.coou.it, è possibile avere informazioni su come smaltire correttamente il proprio olio usato e il recapito del raccoglitore più vicino.