Capri Watch - Fashion Accessories

Stupro della turista a Meta, tutti condannati

violenza-sessuale-sorrento

Sono stati tutti condannati i cinque ex dipendenti dell’hotel Alimuri di Meta, ritenuti responsabili di una violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista inglese in vacanza in penisola sorrentina insieme alla figlia. Il collegio del tribunale di Torre Annunziata ha accolto le tesi dell’accusa e li ha condannati tutti, sebbene riconoscendo ruoli e colpe differenti ai cinque imputati.

La pena più alta è stata inflitta a Gennaro Davide Gargiulo, condannato a 9 anni di reclusione. Uno in meno per Antonino Miniero e Fabio De Virgilio. Sette anni, invece, per Francesco D’Antonio, mentre sono state riconosciute le attenuanti per Raffaele Regio, condannato a 4 anni. I giudici hanno riconosciuto anche il risarcimento dei danni alle parti civili che si sono costituite: la vittima dello stupro e l’hotel Alimuri.

La vittima ha atteso la sentenza in Inghilterra, collegata con il proprio avvocato, che ha comunicato l’esito a fine udienza sia alla donna che all’ambasciata. Per gli imputati anche la sorveglianza speciale di un anno alla fine dell’espiazione della pena, con l’interdizione dai pubblici uffici in perpetuo per i primi quattro, per cinque anni per il solo Regio. Alla lettura della sentenza è scoppiata la rabbia da parte degli imputati e dei loro parenti.