Studenti occupano il Comune: “Vogliamo spazi di aggregazione”

studenti-occupano-comune-sorrento

SORRENTO. Erano circa 300 i ragazzi che ieri mattina hanno occupato la sala consiliare del Comune di Sorrento per chiedere la disponibilità di spazi dove incontrarsi, stare insieme, passare il tempo libero e discutere delle loro problematiche. Manifestazione promossa dal collettivo studentesco della penisola sorrentina che ha ottenuto un incontro con il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e l’assessore alle Politiche giovanili, Massimo Coppola, in programma sabato alle 18. In quell’occasione sarà valutata la possibilità di assegnare ai giovani strutture da utilizzare per le loro attività.

I ragazzi hanno sollecitato con una nota tutte le amministrazioni della costiera a farsi carico del problema, ma, mentre da Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento e Massa Lubrense sono arrivate delle risposte e Sant’Agnello si è attivato attraverso il Forum dei giovani, da Sorrento non sono giunte aperture. Per questo ieri mattina circa 300 studenti del liceo scientifico Gaetano Salvemini, del liceo artistico Francesco Grandi e dell’istituto polispecialistico San Paolo si sono astenuti dalle lezioni per riunirsi in assemblea nella sala consiliare del Comune di Sorrento. Una manifestazione che si è svolta tranquillamente anche se è arrivata la polizia a presidiare i locali del municipio.

I promotori della protesta hanno incontrato il primo cittadino e grazie anche alla mediazione del segretario cittadino del Pd, Francesco Mauro, hanno ottenuto l’appuntamento per il summit di sabato prossimo.