Struttura difforme, no del Tar ad Armando De Rosa

VicoEquenseMunicipio

VICO EQUENSE. Non  è “suscettibile di sanatoria” l’immobile realizzato alla Marina di Seiano dopo il rogo del 1983 che distrusse il ristorante O’Saracino. Il Tar ha bocciato il condono il permesso a costruire rilasciato dal Comune di Vico Equense perché è stato realizzata una struttura difforme da quella completamente devasta dall’incendio. Ora, naturalmente, ci sarà la possibilità di ricorrere al Consiglio di Stato e questa sembra la strada prescelta dall’ex assessore regionale ai Lavori pubblici, Armando De Rosa, amministratore della società Sireneo d’Aequa proprietaria dell’immobile.