Strade e scuole, pioggia di soldi dall’ex provincia ma niente in penisola sorrentina

transenne-via-capo

Strade e scuole. Arriva una pioggia di soldi, grazie al via libera dato dal Consiglio metropolitano. In particolare, l’assemblea ha varato provvedimenti per la messa in sicurezza delle strade metropolitane per complessivi 6 milioni (1,5 mln per interventi a Pompei, Lettere e Agerola e Visciano, Saviano e Ottaviano; un milione e 240mila per il gruppo assi a scorrimento veloce della S.P.1 Circumvallazione Esterna di Napoli; 1,2 mln per le arterie stradali della zona Arco Felice-Cassano-Ripuaria; e un milione e 100mila euro per il miglioramento del piano viabile e dei marciapiedi della S.P. 445 Cisterna Marigliano). Un lungo elenco di arterie della provincia tra le quali spicca l’assenza di quelle della penisola sorrentina. Ricordiamo che, oltre alla cronica carenza di manutenzione, c’è il problema del muro di via Capo che attende da mesi gli interventi per la messa in sicurezza.

Sul fronte dell’edilizia scolastica, il Consiglio della Città Metropolitana ha dato il via libera allo stanziamento di 950mila euro per la ristrutturazione delle sedi centrale e succursale dell’Istituto superiore “Francesco Morano” di Caivano e quello di 500mila euro per la ristrutturazione del muro di cinta del “Giordano Bruno” di Grumo Nevano crollato in seguito alle abbondanti piogge. Anche in questo caso niente per le scuole della costiera sorrentina che di certo non se la passano bene stando anche a quanto denunciato dagli stessi studenti nel corso delle ultime manifestazioni di protesta.

Stanziati 320 mila euro per il Bando destinato ai piccoli teatri, 150mila alle strutture teatrali che garantiranno agevolazioni e esenzioni per le categorie disagiate, 100mila per attrezzature per le scuole superiori, 150mila per lo sport e altri 100mila per il Parco del Vesuvio. E ancora, approvata la delibera Campania più che prevede bonus occupazionali e assegni di collocazione per circa mille disoccupati di lunga durata per un valore complessivo di 55 milioni di euro, di cui 10 a carico del bilancio dello Stato e i restanti 45 a carico del bilancio regionale. Con 300mila euro il Consiglio finanzia interventi di messa in sicurezza e antintrusione degli immobili provenienti da confische alla criminalità organizzata; 1,5 mln per lavori di manutenzione di versanti e pareti rocciose lungo la costa (e qui, finalmente, qualcosa dovrebbe arrivare anche a Sorrento e dintorni), e 600mila euro vanno come contributo ai Comuni per l’acquisto di attrezzature e mezzi antincendio.