Stop anticipato alle crociere a causa delle avverse condizioni meteo, ma approdi in linea con gli anni scorsi

crociereaSorrento

SORRENTO. Il cattivo tempo degli ultimi giorni ha provocato anche la chiusura anticipata della stagione crocieristica.

 

L’ultimo approdo di una nave in rada dinanzi al porto di Marina Piccola era fissato per ieri. Davanti alla costa di Sorrento doveva gettare l’ancora la Silver Wind della compagnia statunitense Silversea. Invece, a causa del mare mosso, l’armatore ed il comandante hanno deciso di optare per una diversa destinazione.

“Nelle ultime settimane – conferma il comandante della capitaneria di porto di Sorrento, Raffaele D’Urso – abbiamo ricevuto diverse cancellazioni, tutte legate alle cattive condizioni meteo, che non consentivano il trasbordo dei passeggeri”. A Marina Piccola, infatti, i crocieristi sbarcano utilizzando i tender in dotazione alle navi. Un’operazione che può essere effettuata in assoluta sicurezza solo con mare calmo. Le avverse condizioni meteo dell’ultimo periodo, invece, hanno impedito l’approdo delle città galleggianti e lo sbarco dei passeggeri.

Nonostante le defezioni quella appena conclusasi è una stagione estremamente positiva per il settore crocieristico a Sorrento.

In base ai dati forniti dalla guardia costiera risulta che da marzo a novembre hanno gettato l’ancora 132 navi al largo di Marina Piccola. Meno delle 173 previste alla vigilia, ma comunque un numero in linea con gli approdi degli anni scorsi.

In totale sui natanti che hanno stazionato davanti alle coste della penisola sorrentina erano imbarcati oltre 71mila e 500 passeggeri. Si stima che il 90 per cento di essi sia sbarcato per compiere tour alla scoperta di Sorrento o delle altre perle della Campania, da Napoli a Pompei ed Ercolano, dal Vesuvio fino a Positano, Amalfi e Ravello. Inoltre, in alcuni casi, quando le navi sono state impossibilitate a gettare l’ancora a Marina Piccola, hanno fatto rotta verso il porto di Napoli, ma gli armatori hanno noleggiato dei mezzi delle compagnie di navigazione del golfo per effettuare i transfert dei crocieristi verso Sorrento.

Nel frattempo si lavora per il prossimo anno. “Abbiamo ricevuto già diverse prenotazioni da parte delle agenzie – sottolinea il comandante D’Urso – e già dal prossimo mese di aprile sono previsti i primi accosti”.

Un mercato fiorente, insomma, quello delle crociere che deve essere sostenuto con l’implementazione dei servizi. Mentre si attende di sapere se e quando sarà realizzato il percorso meccanizzato di collegamento tra Marina Piccola ed il parcheggio Lauro, un primo passo in avanti è stato compiuto grazie alla riqualificazione del pontile di attracco dei tender. Ora però rimangono due priorità da affrontare il prima possibile: la realizzazione di nuovi e più funzionali servizi igienici e la sistemazione presso l’area portuale di uno sportello Bancomat.

RIPRODUZIONE RISERVATA