Stop all’esplosione di botti in zone pubbliche

Botti-di-capodanno-illegali

VICO EQUENSE. Evitare i rischi per l’incolumità delle persone e degli animali legati all’esplosione dei botti. E’ su questa base che il sindaco di Vico Equense, Benedetto Migliaccio, ha firmato un’ordinanza che vieta l’esplosione in luogo pubblico di prodotti pirotecnici di ogni tipologia, anche se di libera vendita, da domani e fino al 6 gennaio 2016. Per i trasgressori sono previste sanzioni che oscillano tra i 25 ed i 500 euro.

“L’amministrazione comunale – ha commentato il primo cittadino – intende perseguire l’obiettivo di garantire la sicurezza dei residenti ed anche un pacifico e tranquillo soggiorno ai tanti turisti che in questo periodo si trovano sul territorio comunale”.

Il provvedimento fa riferimento al fatto che l’uso dei petardi, anche se di libera vendita, provoca spesso lesioni personali, pericoli per gli animali e nuoce alla vivibilità del centro urbano. Ai cittadini, quindi, viene raccomandato di acquistare i botti solo in rivendite autorizzate, di non raccogliere materiale inesploso e di accendere i petardi consentiti dalla legge solo in zone isolate e lontano da animali e persone.