Sparisce il timoniere della Concordia

costa-concordia12

 

L’inchiesta sul naufragio della nave Concordia si avvia alle conclusione, ma non si riesce a rintracciare il timoniere. Il suo nome è Jacob Rusli Bin ed è di origini indonesiane.

L’interpol lo sta cercando ormai da tempo, su indicazione della procura di Grosseto, ma l’uomo è praticamente scomparso. Secondo quanto emerso dalla scatola nera, quella sera Jacob, forse per un errore di comprensione, sbagliò due virate, una a destra e una a sinistra, errori che causarono l’impatto con l’Isola del Giglio. L’uomo ha gli stessi capi di accusa di Francesco Schettino e cioè omicidio plurimo colposo e naufragio in concorso.

Pare che su quella notte gli inquirenti abbiano scritto oltre 50mila pagine, per raccontare esattamente cosa successe la sera del 13 gennaio. Tutti gli indagati hanno ricevute le notifiche, tranne il timoniere indonesiano. Dopo la consegna di tali notifiche, gli indagati avranno 20 giorni a disposizione per depositare le proprie memorie difensive e chiedere di essere ascoltati dai magistrati. Dopo di che la procura presenterà al giudice dell’udienza preliminare la richiesta di rinvio a giudizio o archiviazione. Le richieste sono attese all’inizio del nuovo anno.