Capri Watch, fashion accessories

Sorrento stregata dall’arte contemporanea del SyArt Festival

inaugurazione-syart-sorrento-festival-2019-6

SORRENTO. Anche chi non è esperto di arte contemporanea è rimasto affascinato dalle opere esposte nelle sale di Villa Fiorentino per la terza edizione del SyArt Sorrento Festival. Un evento, promosso dalla Fondazione Sorrento e dal Comune che mette in primo piano un centinaio di lavori di artisti di 11 Paesi diversi raccolti nelle 10 sale della splendida dimora del nuovo corso Italia.

inaugurazione-syart-sorrento-festival-2019-3

Un percorso curato da Rossella Savarese e Leone Cappiello che si snoda partendo dalle creazioni di personaggi che hanno caratterizzato l’arte del ventesimo secolo come Andy Warhol, Robert Indiana, Keith Haring e Roy Lichtenstein, indiscussi rappresentanti internazionali della Pop Art, per poi passare al Neo-Pop e proseguire con dipinti, sculture, installazioni e fotografie di giovani artisti. Si possono anche ammirare le tavole di Milo Manara che raccontano l’amore saffico tra Nadia e la sirena Ulyssa.

Durante il vernissage i visitatori hanno trovato ad accoglierli un modello Ford Transit con un wrapping esclusivo ad opera dell’artista Monk e la Mustang #FightTheDarkness, la hero car realizzata da Ford Italia in collaborazione con il noto fumettista Fabrizio De Tommaso. Suggestiva la proiezione di un video mapping in 3D Contemporary Art in Motion sulla facciata di Villa Fiorentino a cura di Enrico Agresta e Francesco Cuomo.

La mostra, che potrà essere visitata fino al prossimo 9 giugno, si avvale della collaborazione degli istituti scolastici superiori di Sorrento. Grazie ai percorsi didattici curati da Simona Schiazzano, gli studenti accolgono i visitatori fungendo da stewards ed hostess, esperimento approvato con entusiasmo già nella precedente edizione.