Sorrento ospita il Festival della Cultura e delle Arti Premio Gorky

premio-gorky-2015

SORRENTO. Da domani al 9 ottobre, Sorrento ospita il Festival della Cultura e delle Arti Premio Gorky, una sezione del festival che dal 2008 si tiene a Capri, per valorizzare i rapporti culturali tra Italia e Russia nell’ambito della letteratura e della traduzione letteraria.

Intitolato al nome dello scrittore russo Maksim Gor’kij, vissuto per molti anni in Italia e ospite delle duchesse Matilde ed Elena Maresca di Serracapriola presso la tenuto de “Il Sorito” del Capo di Sorrento, noto per i vari progetti culturali che hanno notevolmente contribuito allo sviluppo dei rapporti tra i due Paesi, il Premio Gorky vede la partecipazione di scrittori e traduttori russi e, ad anni alterni, italiani.

“Il 2015 è il primo anno in cui il Festival della Cultura e delle Arti Premio Gorky si svolge sia a Capri che a Sorrento – spiegano gli organizzatori -. Due località italiane strettamente legate al nome di Maksim Gor’kij e alla storia della letteratura russa dei primi decenni del Novecento. Il programma del festival include una serie di manifestazioni culturali tra concerti musicali, spettacoli, dibattiti, incontri e serate artistiche. Tra gli ospiti del festival spiccano i nomi di noti personaggi del mondo della cultura russo ed italiano come la cantante lirica Mirella Freni, l’attrice Alla Demidova, il poeta Franco Arminio e il traduttore, scrittore e saggista Paolo Nori”.

La sezione sorrentina si aprirà il 7 ottobre, alle ore 11,30 con una conferenza stampa presso la sala consiliare del Comune di Sorrento. Alle ore 17.30, sempre al Comune, la tavola rotonda dal titolo “Dialogo tra culture: conversazioni sorrentine”, alla quale prenderanno parte Alfonso Paolella, dell’Istituto di Cultura Torquato Tasso di Sorrento, Thor Wolner Gundersen, storico norvegese della Città di Skien, gemellata con Sorrento, Kirill Gavrilin, direttore del dipartimento di Storia dell’Arte dell’Accademia Stroganov di Mosca, Lydia Spiridonova e Olga Shugan, dell’Istituto di Letteratura Mondiale A.M. Gor’kij dell’Accademia Russa delle Scienze, Alla Lebedeva e Elena Agafonova, del Museo A.M. Gor’kij di Nizhnij Novgorod.

Giovedì, alle ore 17.30, al Museo Correale, l’inaugurazione della mostra dal titolo “L’avanguardia russa: da Eisenstein a RodÄ enko”, che sarà aperta al pubblico fino al 16 ottobre prossimo, curata da Kirill Gavrilin, alla presenza di Sergej Kurasov, rettore dell’Accademia statale artistica e industriale S.G. Stroganov. Alle ore 19, nella sala degli specchi del museo, il duo musicale Vladimir Miller ed Eduard Sivkov propone una performance video musicale ispirata al celebre film muto “La madre”, prodotto nel 1926 con la regia di Vsevolod Pudovkin, tratto dall’omonimo romanzo di Maksim Gor’kij, scritto a Capri.

Il 9 ottobre, alle ore 10, presso il il liceo artistico Francesco Grandi, ci sarà invece la presentazione della Masterclass dedicata a Schedrin, a cura di Irina Miklushevskaja, dell’Accademia Stroganov di Mosca. Alle ore 11, la terrazza ed i giardini della Villa Gorchakov dell’hotel Parco dei Principi ospiterà un workshop all’aperto. Sempre alle ore 19, nel salone dell’Azienda di Soggiorno di Sorrento, il concerto dei Giovani Solisti del Teatro Marinsky di San Pietroburgo, con la partecipazione di Elena Gorlo, Antonina Vesenina e Grigory Chernetsov.