Sorrento e Sant’Agnello unite nel nome del turismo

santaaa

SANT’AGNELLO. L’idea di creare un’unione proficua tra i due paesi “vicini di casa” esiste già da tempo. Si partì qualche tempo fa con la proposta di creare un ospedale unico per la penisola, con sede a Sant’Agnello, per poi pianificare altre possibili interazioni.

 

Con la rielezione dell’ex assessore provinciali al Turismo, Piergiorgio Sagristani, il desiderio di avvicinare le due amministrazioni comunali nella pianificazioni di eventi ed attività, è di nuovo forte, sopratutto considerando l’ottimo rapporto tra i due sindaci.

Un “patto d’acciaio” che mai come ora sembra fattibile, che metterebbe al centro del progetto la Fondazione Sorrento, l’organismo presieduto dall’armatore e neo Cavaliere del Lavoro, Gianluigi Aponte, che presto inaugurerà la mostra: “The Dalì Universe Sorrento”, un vero colpo d’occhio per la città, ma in realtà per tutta la penisola.

“In questo momento di forte crisi credo sia importante fare qualcosa insieme – dichiara il neo sindaco Sagristani – Più volte è stato detto che la pecca della penisola è quella di non agire mai insieme. Sono dell’opinione che su determinati argomenti sia importante lavorare come un entità comune”.

RIPRODUZIONE RISERVATA