Capri Watch - Fashion Accessories

Sorrento diventa “Città Cardioprotetta”

totem-defibrillatore

SORRENTO. Grazie ai volontari del Giec, Sorrento diventa ufficialmente “Città Cardioprotetta”. L’obiettivo è stato conseguito grazie alle iniziative di formazione svolte in questi mesi promosse dal Comune con l’assessorato alle Politiche giovanili retto da Massimo Coppola, e realizzate dall’Associazione Scientifica Giec (Gruppo Intervento Emergenze Cardiologiche).

Sabato prossimo 14 Gennaio 2017, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si svolgerà il secondo corso di formazione all’uso del defibrillatore che porterà a oltre 70 il numero dei volontari addestrati alle manovre di primo soccorso per essere più vicini ai cittadini. Con il corso gli istruttori certificati dalla Aha e dalla Regione Campania e coordinati dal direttore scientifico Maurizio Santomauro saranno abilitati a utilizzare gli oltre 10 defibrillatori distribuiti sul territorio.

Da sabato 14, quindi, il Comune di Sorrento potrà ricevere la denominazione di “Città Cardioprotetta” per garantire maggiore sicurezza ai cittadini ed ai turisti. In Italia al momento sono oltre 100 le località che hanno realizzato nel loro territorio la sinergia defibrillatori-volontari abilitati.

Dal prossimo mese, inoltre, saranno distribuite nelle scuole del Comune le planimetrie con l’esatta posizione di ciascun defibrillatore prontamente disponibile per la cittadinanza.

“È un motivo di grande soddisfazione per me, per l’amministrazione e per l’intera città – commenta l’assessore Coppola -. Dopo un percorso di oltre un anno Sorrento diventa “Città Cardioprotetta”, grazie alla presenza dei defibrillatori ed al numero dei volontari abilitati. La tutela della salute e della vita umana deve essere sempre al centro della nostra azione politica e amministrativa”.