A Sorrento un convegno sulla riforma del Diritto di Famiglia

convegno-riforma-diritto-famiglia

SORRENTO. Si è tenuto oggi pomeriggio, presso la sala consiliare del Comune, il convegno distrettuale organizzato dal Lions Club Penisola Sorrentina dal titolo “Le recenti riforme del diritto di famiglia: Filiazione, Crisi del matrimonio e Contratti cosiddetti di Convivenza nella famiglia di fatto”. Non è la prima volta che il Lions Club Penisola Sorrentina è pioniere nell’organizzazione di un convegno sulla legalità che approfondisce tematiche di diritto affrontando le recenti riforme in campo giuridico.

“La famiglia è sicuramente – afferma il presidente del Lions Club Penisola Sorrentina Giovanni Guarracino – un argomento di interesse per l’intera società nonché una realtà che sta subendo modifiche drastiche nella concezione moderna e, di conseguenza, in quella giuridica. Il Lions Club Penisola Sorrentina – continua il presidente – non poteva esimersi dal proporre questo tema di studio nella propria terra, servendosi anche della preziosa collaborazione delle competenti figure professionali presenti all’interno del nostro Club”. convegno-riforma-diritto-famiglia1

Al convegno sono intervenuti Gennaro Torrese, presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Torre Annunziata, Raffaele Avolio, G.O. del Tribunale di Torre Annunziata e responsabile della II Circoscrizione del Service “Alert”, Francesco Palmieri, coordinatore distrettuale del service “Educazione alla legalità e alla convivenza civile”, Luigi Pentangelo, presidente II Sezione Civile del Tribunale di Torre Annunziata, Antonio Caccia, notaio in Sorrento e Gragnano.

Presenti, inoltre, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, il console generale del Marocco, Mohamed Basri e le autorità sionistiche Giovanni Guarracino, Pasquale Boccia e Maurizio De Tilla. Il convegno è stato moderato dall’avvocato Luigi Astarita.

L’evento ha ottenuto il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Napoli, del’Ordine degli Avvocati di Torre Annunziata e dei Comuni di Sorrento e di Sant’Agnello.