Sorrento, Capri e Positano: rincarano gli hotel

Positano

SORRENTO. L’arrivo di maggio porta il primo assaggio d’estate ed in Campania a salire, oltre alle temperature, sono anche i prezzi degli hotel. L’inizio della bella stagione fa infatti lievitare le tariffe delle più rinomate destinazioni marittime regionali con Positano, Capri e Sorrento che segnano i maggiori rincari rispetto allo scorso mese. A mantenere listini hotel più economici è invece Pompei che rientra nelle mete italiane più convenienti del mese secondo i dati dell’Osservatorio Trivago.

Chi vuole concedersi un primo assaggio di mare in Campania, quindi, dovrà essere pronto a svuotare il portafogli. Questo mese infatti i rincari sono diversi, a partire da Positano che, con una media di 286 euro a notte in camera doppia standard, si conferma come una delle mete più care d’Italia segnando un aumento delle tariffe del 47%. Aumenti anche a Capri, cui prezzi hotel salgono del 24% toccando i 244 euro. Chiudono il quadro Sorrento (180 euro la media a notte con un aumento del 24%), Amalfi (211 euro, +33%) e Ravello (207 euro, +31%).

Ad avere i listini più convenienti della Campania, e non solo, è invece Pompei inserita da trivago.it tra le mete italiane più economiche del mese. Gli hotel della città degli scavi infatti costano soltanto 76 euro in media a notte, ed aumentano solo del 2% rispetto ad aprile. Conveniente infine è anche Napoli che non risente della generale tendenza al rialzo segnando un prezzo medio a notte di 113 euro ed un lievissimo aumento del 4%.