Sigilli al ristorante “O’ Saracino”: la protesta dei dipendenti

sarracino

VICO EQUENSE. Ieri mattina, i vigili urbani hanno messo i sigilli al ristorante “O’ Saracino”.
Il motivo: il proprietario non ha ottemperato all’ordinanza di sgombero del commissario ad acta Luigi Pinto, che prevedeva lasciasse libera l’area da cose e persone entro il 19 giugno.
Tre sentenze del Tar hanno accertato che la concessione edilizia rilasciata circa trent’anni fa dal comune di Vico era illegittima e che il ristorante con l’annessa terrazza sorge su area demaniale. Dalla scadenza dell’ordinanza sono trascorsi cinque giorni, ma i proprietari contavano di riuscire ad arrivare almeno fino a settembre senza conseguenze. Così non è stato. Questa mattina, i dipendenti del ristorante hanno manifestato pacificamente davanti al municipio di Vico Equense.