Si rinnova il direttivo dell’Archeoclub Lubrense

stefano-ruocco-don-peppino-esposito

MASSA LUBRENSE. Domenica 21 febbraio 2016 presso la sede dell’Archeoclub in via Roma, con una grande partecipazione degli iscritti, si sono svolte le votazioni per rinnovare il Consiglio Direttivo ed il Collegio dei Probiviri.

Ogni elezione reca con sé, intrinsecamente, la possibilità di innescare un cambiamento con diversi gradi di intensità: l’esito delle votazioni dei quadri dirigenti dell’Archeoclub di quest’anno ha portato davvero una significativa ventata di rinnovamento, grazie anche all’innesto di nuovi iscritti particolarmente motivati e professionalmente qualificati.

All’assemblea è seguita la riunione degli eletti per procedere all’accettazione delle cariche e all’insediamento dei nuovi organi direttivi in un clima di grande entusiasmo ancora più vigoroso in prospettiva dell’evento del quarantennale di fondazione dell’Archeoclub Lubrense.

Il Consiglio Direttivo è risultato composto da Stefano Ruocco (riconfermato presidente); da Domenico Palumbo, nuovo iscritto, docente di Filosofia e Letteratura medioevale per studenti italiani e stranieri (vice presidente); da Massimo Staiano (riconfermato segretario); don Giuseppe Esposito, presidente storico e fondatore dell’associazione, (consigliere); Gennaro Galano, neo iscritto, laureando in Scienze storiche e archivistiche (consigliere).

Vanno a comporre invece il Collegio dei Probiviri: Donato Iaccarino (presidente), Gennaro Romano (vice presidente), Franco Simioli (segretario), Maria Cristina Palumbo e Francesco Foti, altro neo iscritto, (componenti supplenti).

Al termine della seduta il presidente Ruocco ha riconfermato l’incarico di tesoriere ad Onorato De Gregorio.