Sequestrata l’isola ecologica di Vico Equense

sarim

VICO EQUENSE. Gli uomini della polizia provinciale, su mandato della Procura di Torre Annunziata, hanno effettuato una verifica presso il centro di gestione dei rifiuti sito nella frazione collinare di Massaquano. Nel corso dei controlli sono emerse diverse irregolarità tra cui il piano di lavoro non idoneo. La pavimentazione in cemento battuto dell’area, inoltre, non rispetta i criteri stabiliti dalla normativa vigente. A questo bisogna aggiungere la mancanza di una recinzione e l’abbandono disordinato di rifiuti.

Isola ecologica, dunque, caratterizzata da una gestione approssimata e incurante delle regole. Le responsabilità della direzione dell’impianto per il conferimento dei rifiuti ricadono sulla Sarim, società che si occupa della raccolta differenziata nel territorio, e sul Comune di Vico Equense preposto al controllo del servizio.

Inevitabili anche le ripercussioni sui cittadini. Con l’isola ecologica chiusa i residenti non potranno più conferire materiali ingombranti, apparecchi elettronici e l’organico di falci e potature derivante dalla pulizia dei giardini. Anche per la raccolta porta a porta è necessaria una rapida riorganizzazione per evitare la sospensione del servizio.