Sempre il solito Edinson Cavani che fa 100 in serie “A”, ma la vittoria non arriva

hamsikviola

È il quarto risultato utile consecutivo per il Napoli, che nell’anticipo dell’ora di pranzo, non è riuscito ad andare oltre il pareggio a Firenze.

 

Gli azzurri vanno sotto con un colossale errore di Morgan De Sanctis, ma reagisce subito con il Matador, che fa 1 a 1 sul finire del primo tempo.

Partita intensa e combattuta, sbloccata da un’uscita sconsiderata del numero uno azzurro, su un’innocua palla profonda calciata da Facundo Roncaglia, che finisce in fondo al sacco. Il pari è immediato e arriva su una punizione di Hamsik, che Cavani di testa mette in rete. Nella ripresa è l’altro portiere, Neto, a negare a Pandev la gioia del raddoppio con un balzo sulla linea di porta. Nei minuti di recupero è Aquilani a sfiorare il gol vittoria, dopo una bella fuga di Cuadrado sulla destra, ma il suo tiro dal limite finisce di poco alto.

Anche il duello fra Montella e Mazzarri è finito in parità. Bravo il tecnico dei viola a vincere la sfida sulle fasce, con un Cuadrado irresistibile; geniale il partenopeo nel mettere Insigne per Gamberini, lanciando un chiaro segnale ai suoi nel finale.

Per il Napoli è un punto buono ma non troppo utile, visto che la Juventus è ora distante cinque punti. Gli azzurri ora sono secondi in compagnia della Lazio.

Le Pagelle:

De Sanctis 4,5 – Indeciso per tutto il primo tempo. L’errore sul gol del vantaggio viola è l’episodio che ha cambiato la partita. Capita anche ai più grandi, ma oggi Morgan non ha giocato una buona partita.

Gamberini 6 – I sette anni con la Fiorentina non si fanno sentire. Buona prova la sua. (Esce al 70’ minuto per Insigne 6)

Britos 6,5 – Sempre più a suo agio nel ruolo di centrale. Detta i tempi alla difesa in maniera impeccabile durante tutta la partita. Fa a sportellate con Toni, ed è bravo a farsi trovare pronto sulle ripartenze.

Campagnaro 7 – Se Jovetic oggi non si è mai reso pericoloso è merito del difensore argentino, che gioca una partita praticamente impeccabile.

Maggio 5,5 – Si annulla con Pasqual, ma non riesce quasi mai ad arrivare sul fondo. Dopo le ultime prestazioni potremmo dire che oggi Christian è tornato umano.

Zuniga 5 – Perde la sfida con il connazionale colombiano, Cuadrado, che lo salta con semplicità per tutta la partita. Giornata difficile per il laterale azzurro.

Inler 6 – Tanta grinta e poca qualità. Il centrocampo viola gli ha lasciato pochissimi spazi per esprimere il suo gioco.

Behrami 6 – L’ammonizione dei primi minuti lo costringe a giocare con il freno a mano tirato. Disputa la solita partita generosa, ma Mazzarri lo sostituisce nella ripresa dopo qualche fallo di troppo. (Esce al 55’ minuto per Dzemail 5,5)

Hamsik 5,5 – Non è la giornata dello slovacco. L’assist per Cavani è la sua migliore giocata.

Pandev 5,5 – Ha sulla testa la palla della vittoria, ma Neto gli nega la gioia del gol. Non si rende quasi mai insidioso nelle ripartenze.

Cavani 7,5 – Spietato. Centesimo gol in serie “A” e solita partita mostruosa per il Matador. Il gol è un misto di esperienza, forza e qualità. Non esistono più aggettivi per spiegare quanto è forte questo giocatore. Da clonare.