Sei milioni di euro per gli ospedali della penisola

Sorrento_ospedale

SORRENTO. Sei milioni di euro, in cinque anni, per finanziare i lavori di adeguamento delle strutture esistenti e l’acquisto di attrezzature. Concorsi e avvisi di mobilità per reperire nuovo personale. Nel lungo termine, l’opportunità di realizzare l’Ospedale Unico.

ospedalevico1-piccola

Sono gli impegni assunti questa mattina dal presidente della Commissione Sanità della Regione Campania, Raffaele Topo, nel corso di un’audizione sulla sanità in penisola sorrentina alla quale hanno preso parte, tra gli altri, i sindaci di Sorrento, Giuseppe Cuomo, Sant’Agnello, Piergiorgio Sagristani, Meta, Giuseppe Tito, Vico Equense, Benedetto Migliaccio, il vice sindaco di Massa Lubrense, Giovanna Staiano, il consigliere comunale di Piano di Sorrento, Antonio D’Aniello, il commissario straordinario dell’Asl Na 3-Sud, Antonietta Costantini e i componenti dell’organo di governo regionale.

Sul tavolo di discussione, la rete di emergenza sanitaria di un territorio, quello costiero, che accoglie un’utenza di circa ottantamila persone.

“Abbiamo quasi 3 milioni di turisti che ogni anno giungono nelle nostre località per trascorrere, in media, quattro giorni di vacanza, con l’impossibilità, in caso di chiusura della Strada Statale 145, unica via di accesso su gomma alla penisola, di raggiungere plessi ospedalieri vicini – ha ricordato il sindaco Cuomo -. Un day hospital oncologico che non funziona a dovere, pronto soccorso con personale oberato di lavoro, immobili fatiscenti, sono altri mali che affliggono la nostra sanità. Insieme agli altri rappresentanti delle amministrazioni locali abbiamo chiesto che, nella prossima programmazione regionale, quest’area non venga mortificata da scelte politiche. Ci auguriamo che l’attuale Consiglio regionale guardi alla penisola sorrentina come una risorsa e non come un peso”.