Scuola Vittorio Veneto: aumentano i costi e si allungano i tempi per i lavori di consolidamento

Vittorio-veneto

SORRENTO. Alcuni giorni fa la Giunta municipale ha approvato il progetto esecutivo relativo agli interventi alla scuola Vittorio veneto redatto dalla ditta appaltatrice, la Cfc Group srl.

 

Elaborato che prevede un aumento delle spese pari a 486mila euro rispetto a quanto stabilito in sede di gara. In totale, quindi, per l’esecuzione degli interventi il Comune di Sorrento sborserà – al netto del ribasso d’asta del 16,88 per cento – 2milioni e 422mila euro, ai quali si aggiungono altri 55mila euro tra oneri di progettazione e spese per i rilievi geologici sostenute dall’impresa. L’aumento dei costi è legato, in particolare, al recepimento di alcune prescrizioni imposte dai vigili del fuoco e per l’adeguamento sismico della struttura.

Allo stesso tempo, per abbattere in parte i costi, l’amministrazione ha deciso di rinunciare ad alcune delle migliorie progettuali offerte dalla Cfc Group srl relative alle opere di finitura del sottotetto, taglio che consente un risparmio di circa 232mila euro. “In ogni caso – spiega il dirigente dell’ufficio Tecnico comunale, l’ingegnere Alfonso Donadio – restiamo ampiamente all’interno di quanto previsto nel quadro economico generale delle spese, che ammonta a 3milioni di euro”.

Intanto non si esclude che successive varianti in corso d’opera possano portare ad un’ulteriore lievitazione del budget. “Stiamo valutando – precisa in merito l’assessore ai Lavori pubblici del Comune di Sorrento, Raffaele Apreda – la possibilità di ristrutturare completamente i locali che ospitano la mensa scolastica e di sostituire i vecchi infissi allo scopo di abbattere i consumi energetici. Interventi che, in ogni caso, necessitano di altri finanziamenti. Al momento siamo impegnati proprio nel reperire queste nuove risorse”.

Nel frattempo si fanno i conti anche con i tempi di esecuzione dei lavori. Gli interventi per il consolidamento dell’edificio, anziché nei 180 giorni previsti in sede di gara, saranno completati entro 240 giorni dalla consegna definitiva del cantiere all’impresa. Una dilazione stabilita tra i responsabili della ditta stessa ed i tecnici del Comune proprio in ragione del periodo necessario per l’esecuzione delle opere inserite successivamente nel progetto esecutivo.

“Al momento una parte dei lavori preliminari è già stata eseguita e si sta lavorando al rifacimento del tetto – sottolinea ancora l’assessore Apreda -. Nei prossimi giorni, comunque, prevediamo di effettuare la consegna definitiva all’impresa ed avviare, in tal modo, la parte più consistente delle opere previste”.

A questo punto, però, i genitori dei circa 600 bambini che dopo oltre 4 anni attendono di rientrare nella loro scuola si pongono una domanda: “I lavori quando saranno ultimati?”. Un quesito legittimo al quale tenta di dare una risposta lo stesso Apreda: “Dopo tanti, forse troppi proclami, non è il caso di sbilanciarsi oltre. Mi sento solo di dire che l’amministrazione conta di fare un regalo di Natale ai bambini di Sorrento”.

Intanto gli alunni della Vittorio Veneto dovranno continuare a seguire le lezioni nelle aule di fortuna reperite negli altri plessi scolastici o nei locali messi a disposizione dalla curia.

RIPRODUZIONE RISERVATA