“Scuola fatiscente” gli alunni del liceo “Salvemini” scioperano e invocano l’intervento della Provincia

Scioperosalvemini

SORRENTO. Stamane i ragazzi del liceo scientifico “Salvemini” hanno deciso di non prendere parte alle lezioni, per protestare contro una scuola, che come ci confermano: “Cade a pezzi”.

 

Il tutto è racchiuso nel volantino preparato dagli studenti: “Ill nostro liceo versa in condizioni tutt’altro che degne del suo prestigio e della sua storia: corrente elettrica altalenante, bagni guasti, porte cedevoli, mancanza di sedie e di banchi (in realtà anche di aule) per non parlare delle molteplici problematiche dell’edilizia che riguardano la succursale. La legge dell’11 gennaio 96 – n. 23 (norme per l’edilizia scolastica) afferma che è competenza provinciale la risoluzione di questi problemi. Ma la Provincia dov’è?”.

Il titolo del volantino è anche un hashtag: #ManifestazioniSalvemini. Il tutto per raccogliere scatti e momenti della manifestazione e per mostrare all’esterno le difficoltà che oggi vivono gli studenti. I rappresentati d’istituto stamane saranno ascoltati anche dal sindaco. Forse come dice il neo presidente del Consiglio, Matteo Renzi: “Per cambiare il sistema bisogna partire dalla scuola”.

RIPRODUZIONE RISERVATA