Scuola di Cesarano: i bambini trasferiti in altri plessi

Scuola Cesarano

SORRENTO. Da questa mattina riprendono le lezioni per i primi 100 dei circa 150 bambini che frequentano la scuola di Cesarano. Non potranno, però, tornare nelle aule del loro plesso – giudicato inagibile dopo l’apertura di crepe nel soffitto ed il distacco di intonaci e calcinacci -, bensì dovranno utilizzare quelle individuate presso altre strutture cittadine. In particolare, delle quattro classi dell’infanzia e delle primarie che da oggi ritornano sui banchi, due sono ospitate presso il centro pastorale di Marano ed altre due nel plesso della frazione collinare di Priora. “Le ultime due classi – spiega l’assessore alla Pubblica istruzione, Maria Teresa De Angelis – saranno delocalizzate presso il conservatorio Santa Maria delle Grazie. Se riusciremo a completare il trasferimento degli arredi scolastici entro la giornata odierna, già domani potranno riprendere le lezioni anche gli ultimi 50 bambini del plesso di Cesarano, altrimenti bisognerà attendere lunedì prossimo”.

Nel frattempo lo stesso assessore De Angelis, insieme alla dirigente dell’istituto comprensivo “Sorrento”, Daniela Denaro, è al lavoro per predisporre anche il servizio mensa ed il trasporto dei piccoli alunni presso le strutture dove dovranno seguire le lezioni nei prossimi giorni.

Intanto si valutano le condizioni della scuola di Cesarano. “Siamo in attesa dei risultati delle analisi strutturali – dice l’assessore all’Edilizia pubblica, Raffaele Apreda – dopodiché valuteremo gli interventi da realizzare”. Al momento si prevedono tempi lunghi per il recupero della struttura, tanto che si predispongono anche piani alternativi nel caso la scuola debba rimanere chiusa anche dopo le festività pasquali. “In quel caso – aggiunge l’assessore De Angelis – potremmo trasferire tutti i bambini presso il conservatorio Santa Maria delle Grazie, però anche qui è necessario effettuare dei lavori”.

Per lunedì prossimo, comunque, è stato organizzato un incontro pubblico presso il Comune, al quale parteciperà anche il sindaco Giuseppe Cuomo, per illustrare ai genitori la portata dei problemi strutturali della scuola di Cesarano e gli interventi da attuare, oltre, naturalmente, al cronoprogramma dei lavori.