Sconti sulla Tares per i commercianti, tassa abbattuta del 30 per cento

Pianodisorrentocomune

PIANO DI SORRENTO. Il Comune ha avviato le procedure per applicare le modalità di attivazione della riduzione sulla bolletta Tares per le 3 categorie di utenze non domestiche maggiormente colpite dalla tassazione, sulle 30 totali. Con un’apposita delibera l’amministrazione ha inserito un proprio contributo nel bilancio pari a 50mila euro come autorizzazione di spesa per sgravare il carico addebitato alle attività produttive interessate.

Le utenze non domestiche comprendenti ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, mense, pub, birrerie, ortofrutta, fiori e piante, pizza al taglio e pescherie usufruiranno del 28 per cento di riduzione sulla tariffa al metro quadro, mentre le utenze rispondenti a bar, caffè e pasticcerie otterranno una riduzione pari al 30 per cento. “Nello specifico – spiega l’assessore al Bilancio, Daniele Acampora – è stato possibile ridurre il peso della Tares applicando la riduzione prevista dal contributo comunale e il sistema di pesatura dei rifiuti in collaborazione con Penisolaverde arrivando, in questo modo, a riscuotere dai cittadini circa 100mila euro in meno sul totale 2013. Resta, anche per il futuro, il principio intrinseco alla Tares del “chi più produce, più paga”: la sfida reale per abbattere i costi è l’impegno di tutte le singole attività per ridurre la produzione di rifiuti”.

Il sindaco di Piano di Sorrento, Giovanni Ruggiero aggiunge: «Sono contento per il lavoro che è stato svolto su questo fronte in sinergia tra le parti coinvolte. A seguito degli incontri con le attività produttive, questo rappresenta il punto d’incontro tra le scelte dell’amministrazione e le esigenze manifestate da una parte dei commercianti cittadini”.

Il Comune provvederà ora ad inviare apposita comunicazione presso le sedi legali delle utenze non domestiche interessate con il ricalcolo della nuova tariffa Tares.