Sassi contro treno della Circum diretto a Sorrento, finestrino rotto ma nessun ferito

sasso-treno-circum1

Ennesima sassaiola ai danni di un treno della Circumvesuviana. Il nuovo allarmante episodio si è verificato ieri sera, poco dopo le ore 22. Il convoglio preso di mira era diretto a Sorrento ed all’altezza della fermata di Leopardi, nel territorio del Comune di Torre del Greco, è stato raggiunto da una serie di pietre, scagliate da vandali che si trovavano nei pressi della linea ferroviaria e che poi si sono dati alla fuga.

Il vetro di un finestrino è andato in frantumi, mentre un altro è stato lesionato. Per fortuna il raid vandalico non ha provocato feriti tra i passeggeri presenti nei vagoni. La corsa presa di mira dai teppisti, partita alle 21,39 da Napoli, è di quelle considerate a rischio sia dal personale che dai dirigenti dell’Eav. Spesso, infatti, è frequentata da balordi, quasi sempre privi di biglietti. Proprio per le corse della sera, dipendenti e vertici della Circum hanno chiesto la presenza a bordo da parte delle forze dell’ordine.

Sempre ieri pomeriggio un capotreno ha raccontato di essere stato aggredito verbalmente da un passeggero, che pretendeva di fumare in treno nonostante il divieto. Per quel capotreno è arrivata la solidarietà, attraverso il suo profilo Facebook, di Umberto De Gregorio, presidente dell’Eva.