Capri Watch - Fashion Accessories

Sabato il concerto del Coro di Santa Monica per la Festa della Mamma

Chiesa-Annunziata-Sorrento

SORRENTO. Sabato 12 maggio, alle ore 20, presso la chiesa della Santissima Annunziata di Sorrento in occasione della Festa della Mamma, si terrà un concerto dal titolo ”La madre e la Mamma”, che vedrà protagonista il Coro di Santa Monica diretto da Francesco Saverio Esposito accompagnato all’organo dalla musica di Raffaella Trapani.

“Non avendo voluto Dio fare tutto da solo, ha creato le madri. Nel seno di una madre si congiunge il cielo con la terra, il naturale col divino. Il Creatore pone incompiuta nella madre la sua opera più bella affinchè la compia, facendo così di essa la sua voce. Questa collaborazione con l’Eterno porta una donna a una immediata vicinanza con Lui”.

Gesù disse ai suoi discepoli: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici”. Egli ha offerto la sua vita per noi; ma ricordiamo che la sua vita venne a noi attraverso una donna: nacque dalla Vergine Maria.

Maria è nostra madre non di carne, ma di amore. ”Io sono la madre del bello amore”. Quindi unicamente l’amore che ha per noi la fa diventare nostra madre e perciò, dice un autore, ”Ella si gloria di essere madre d’amore poiché, avendoci presi per figli, è tutta amore verso di noi“. Chi mai potrebbe spiegare l’amore che Maria nutre per noi povere creature. Se si mettessero insieme l’amore di tutte le madri per i loro figli, di tutti gli sposi per le loro spose, di tutti i santi e gli angeli per i loro devoti, non si raggiungerebbe l’amore che Maria ha per una sola anima.

La Festa della Mamma non è solo una ricorrenza, le sue origini sembrano essere legate alle antiche popolazioni politeiste che, nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla sua ritrovata fertilità. Nell’antica Grecia gli Elleni dedicavano alla loro genitrice un giorno dell’anno: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, la madre di tutti gli Dei. Gli antichi romani, invece, intitolavano una settimana intera alla divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri.

In epoca moderna la festa della mamma è stata interpretata e festeggiata in modi diversi a seconda della Regione o del Paese di riferimento. Tutte le tradizioni però hanno messo e mettono tuttora al centro la mamma e il suo ruolo all’interno della famiglia. In Italia la Festa della Mamma fu introdotta per la prima volta nel 1957 da don Otello Migliosi, un sacerdote del borgo di Tordibetto ad Assisi. Successivamente la festa è entrata a far parte del nostro calendario e, come in molti altri Paesi, viene celebrata la seconda domenica di maggio.

L’arciconfraternita di Santa Monica è l’unico sodalizio della penisola sorrentina che mantiene viva questa tradizione, da circa 35 anni avvalendosi del Coro ogni anno ripercorre con canti, poesie e quant’altro la Festa della Mamma.