Rubato il pavimento della chiesa di Metrano

chiesa-metrano

MASSA LUBRENSE. A scoprire il furto è stato il custode dell’edificio di culto della frazione collinare: i ladri hanno portato via una parte del pavimento della chiesa di Metrano. Le maioliche erano state realizzate nella seconda metà del ‘700 da Ignazio Chiaiese. Un brutto colpo per i fedeli e per il patrimonio artistico di Massa Lubrense.

Il raid, come detto, è stato scoperto dal custode della chiesa, giunto sul posto per verificare che tutto fosse in ordine per la funzione. Dall’esterno non si rilevava alcun segno dell’effrazione, poi una volta che il guardiano è entrato all’interno della cappella si è reso conto che mancavano circa 200 mattonelle del pavimento. Il loro valore è alquanto consistente, considerato che possono raggiungere la quotazione sul mercato dei pezzi di antiquariato anche di 50 euro ciascuna. Il totale, quindi, il furto ha fruttato intorno ai 10mila euro.

Al momento sull’episodio che ha sconvolto gli abitanti della tranquilla frazione di Massa Lubrense sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Sorrento guidati dal capitano Marco La Rovere. L’ipotesi è quella di un raid eseguito da una gang molto ben informata ed attrezzata per eseguire la rimozione delle maioliche in tempi rapidi e senza provocare rumori che mettessero in allarme i residenti. Non si può escludere anche che si tratti di un furto su commissione.