Rubano cellulari ai bagnanti a Meta: Arrestati 4 napoletani tra i quali un minorenne

ladriinspiaggiaaMeta

META. Nel pomeriggio i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento, agli ordini del maresciallo Daniele De Marini e coordinati dal capitano Leonardo Colasuonno, hanno arrestato quattro persone di Napoli per il reato di furto aggravato in concorso.

 

I militari stavano pattugliando l’area della marina di Meta, che oggi è stata presa d’assalto dai bagnanti.

Durante l’attività di perlustrazione gli uomini dell’Arma hanno notato due persone che, con fare sospetto ed a passo molto veloce, si allontanavano dalla spiaggia, accelerando quando si sono resi conto di essere stati avvistati dalla pattuglia.

I due si sono poi nascosti in un’aiuola, ma sono stati comunque raggiunti dai carabinieri che li hanno trovati in possesso di due telefoni cellulari che avevano rubato, poco prima, in spiaggia, dalle borse che alcuni ragazzi, anch’essi al mare per trascorrere serenamente la domenica, avevano lasciato sulla sabbia per andare a farsi un bagno.

Nel frattempo è sopraggiunta un’altra pattuglia dell’Arma che ha contribuito a bloccare i due complici dei giovani fermati, che tentavano anche loro di allontanarsi, senza successo, dalla zona. Questi ultimi venivano trovati in possesso di altri due telefoni cellulari, nonché di poco meno di 20 euro in spiccioli, il tutto rubato poco prima sempre in spiaggia da un’altra borsa.

Tutta la refurtiva e le borse sono state recuperate e riconsegnate ai derubati.

Gli arrestati sono un 36enne di Ercolano con precedenti per rapina, furto, estorsione e danneggiamento, un 27enne di San Pietro a Patierno, con precedenti per strage, resistenza, armi, evasione, furto e ricettazione ed un 19enne, anch’egli di Ercolano. Questi tre sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo, mentre il minorenne che era con loro è stato affidato ai genitori ed anche lui sarà giudicato per direttissima.

RIPRODUZIONE RISERVATA