Ruba bici e aggredisce proprietario, arrestato a Sorrento

ladro-bici-elettrica

SORRENTO. La notte scorsa il 29enne Ruslan Antoshuk, di origini ucraine e residente a Napoli, già noto alle forze dell’ordine, ha tentato di rubare una bicicletta elettrica nell’androne di un condominio di via Marziale. Il proprietario, però, si è accorto di quanto stava accadendo ed è intervenuto, riuscendo ad impedire che il ladro gli portasse via la bici, ma è stato aggredito dal malvivente che così si è guadagnato la fuga a piedi nelle strade adiacenti.

Subito dopo i carabinieri della stazione e dell’aliquota radiomobile di Sorrento sono stati allertati dalla centrale operativa che ha segnalato loro due furti di bici: uno era quello appena tentato e un secondo era in atto nella centralissima piazza Tasso.

Intervenuti immediatamente sul posto, i militari dell’Arma, agli ordini del capitano Marco La Rovere, hanno intercettato e bloccato Antoshuk lungo il corso Italia mentre tentava di fuggire in direzione della stazione ferroviaria, in sella alla bici appena rubata.

Successivi accertamenti hanno inoltre portato ad acclarare che il ladro, non provvisto di documenti di identità, aveva declinato false generalità all’atto del controllo: voleva infatti evitare che i carabinieri scoprissero che è ai domiciliari a Napoli da un mese e mezzo, per furto. Per questo risponderà anche di evasione.

Al termine delle formalità la bici, del valore di 1.500 euro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.
L’arrestato, invece, attende di essere giudicato con rito direttissimo.